PIANA

La collezione Piana è caratterizzata da un’anta con telaio in alluminio racchiuso tra due vetri, l’effetto che si ottiene da questo tipo di assemblaggio conferisce alla porta un volume scatolare dalla perfetta planarità, rendendola adatta agli ambienti più ricercati.

Sistema disponibile nelle tipologie di apertura:

Il perno di guida dell’anta scorrevole rientra all'interno del telaio del pannello facilitandone il montaggio.
Il supporto serratura, verniciato in finitura uguale al telaio, funge anche da maniglia per l’apertura dell’anta. Il nottolino risulta allineato all’esterno del supporto serratura.

SISTEMA ANTI SBANDIERAMENTO
La ruota in poliuretano applicata al telaio crea attrito a contatto con il pavimento aiutando l’anta a non sbandierare. (optional a richiesta)
La sede dell’inserimento del carrello dell’anta scorrevole viene nascosto dalla copertura in plastica in finitura uguale al telaio.
L’anta scorrevole interno muro ad apertura totale presenta una maniglia tiraporta per la chiusura dell’anta.
Lo stipite centro muro, nell’applicazione a battente o a bilico, rende la porta centrata nello spessore del muro, apparendo allineata e visivamente simile alla porta scorrevole internomuro.

La cerniera a pivot esterna permette l’apertura dell’anta fino a 180° e la registrazione della porta.
La cerniera a pivot interna completamente nascosta all’interno del profilo dell’anta, limita l’apertura fino a 110° e non ha sistema di registrazione.

Lo stipite per coprifili dell’anta battente è predisposto per l’applicazione di coprifili in alluminio, in vetro o di una lastra di cartongesso di spessore 12,5 mm.
Lo stipite raso, in alluminio anodizzato o laccato RAL, è disponibile nella versione per muratura o per cartongesso.
Nelle soluzioni a bilico senza stipiti viene applicata la maniglia modello X52 integrata nel telaio dell’anta, verniciata in finitura uguale al telaio.
Nello stipite corridoio esterno la cerniera a bilico va e vieni o con battuta è applicata direttamente allo stipite ed è registrabile grazie alla struttura telescopica di quest’ultimo.