LA MODERNITÀ DI UNA “GLASS BOX”

Lo spazio, recentemente acquistato da un giovane e dinamico studio di architettura americano in cerca di una nuova sistemazione, ha subito una radicale reinterpretazione degli spazi seguendo un gusto minimale e allo stesso tempo tecnico. La necessità di dar vita ad una sala riunioni centrale ha portato alla creazione di uno spazio aperto dove volumi e luci vengono trattati con maestria seguendo il concetto degli spazi fluenti. Adielle si è inserita da protagonista non solo con la propria parete MIES, ma anche con le soluzioni a battente e le porte scorrevoli della collezione MITIKA, capaci di unirsi e integrarsi alla perfezione con il mood estetico di MIES. Nonostante i problemi di fuori squadro di soffitti e pavimenti, si è riusciti a personalizzare un progetto dalle medie dimensioni. La particolare attenzione ai dettagli tipici di un mood office di alta nicchia ha portato alla creazione di una vera e propria “scatola di vetro“.